27 luglio 2006

Opaco


Stanotte sorridevo mentre sentivo i bambini dei miei vicini attraverso le finestre aperte. Non mi sono arrabbiata per la musica della piscina quasi sotto casa. Non ho ancora perdonato una brutta risposta ricevuta. Stamattina mi sono lavata i denti prima di aver fatto colazione. Sono caduta dalle ciabatte. Ho fatto scaldare troppo il latte sul fornello. Mi sono vestita prima di entrare nella doccia. A volte è liberante essere imperfetti.

Mappa avvistamenti:
Flash estivo

11 commenti:

Massimo Borgatti ha detto...

Contraccambio con piacere la visita...
E' bello scoprire altre persone affette da una preponderante vita interiore...
Il mondo ne ha bisogno, o forse sono io ad averne.

Ti abbraccio e tornerò certamente a trovarti, Massimo

Fra ha detto...

Anche io ho un diario, dove scrivo la storia di un giovane immaginario... o forse simil immaginario!

Nice blog.

notedibordo ha detto...

per massimo
Un blog può essere un diario, ma anche molto di più. La sfida di sempre è stare in equilibrio tra la parola e la realtà del quotidiano... Le cose cambiano molto quando le si mette per iscritto, ed è un modo per capire meglio ciò che succede, con un pizzico di magia.

notedibordo ha detto...

per fra
Sono curiosa, passerò a trovarti. Grazie per la visita!

Coll.Kurtz ha detto...

Per caso sono approdato al tuo blog....bello...tornerò...spesso..mi piace molto il teatro..il cinema...veramente bello!!

Coll.Kurtz

Luna ha detto...

quanto vorrei abbandonare ogni tanto il mio perfezionismo... come fai?

notedibordo ha detto...

per coll.kurtz
Grazie, sono passata dal tuo blog... ci tornerò per respirare un po' di cinema!

per luna
Fare le cose bene è una cosa bella, non sentirti perfezionista! Una cosa che ho sperimentato: prova a sorridere anche quando ti sei accorta di aver sbagliato e il timore del perfezionismo se ne andrà da sè... So che è difficile!
P.S. Sono contenta che festeggi il compleanno, attendo il resoconto... Ciao

apepam ha detto...

L'imperfezione e' una delle migliori qualita' della vita...
Grazie federica.
1bacio

Coll.Kurtz ha detto...

...per un attore...la ricerca dell'atto perfetto è l'essenza del teatro stesso....il vagare nell'imperfezione..nell'interrogativo..è questa l'essenza della sua ricerca..sii..perfetta..

Coll.Kurtz ha detto...

dimenticavo...
...Non solo per un attore...

Coll. Kurtz

notedibordo ha detto...

Grazie, è bello tutto quanto dite!

per apepam
Una qualità che è una ricchezza: la forza del limite.

per coll.kurtz
L'atto perfetto - compiuto, decisivo - nasce dalla coscienza della propria imperfezione, anche nella vita.