14 novembre 2007

Segreto


(finestre)

Guardava su nella finestra, nascosto tra il buio e la luna. Sui ciottoli scuri crescevano storie di cavalieri e di draghi, di fabbri e di tessitori. Lì, nel silenzio, ogni nuovo suono avrebbe colpito come uno sparo. Poi, là nella finestra, qualcuno spense la luce. E l'angelo di pietra, leggero, se ne volò via verso un segreto.

(d'ombra)

6 commenti:

francesco ha detto...

io stavo aspettando ancora un po', ma ora lo posso davvero dire, bentornata :-)
(è sempre un gran piacere, leggerti)

[ral] ha detto...

Segreto pensare, al di sopra delle nostre semplici vite di ogni giorno.

notedibordo ha detto...

francesco: grazie carissimo :-*

[ral]: meraviglia, meraviglia!

Il Conte ha detto...

...questa foto ha dell'incredibile!!!

bellissima...
ciao

Mitì ha detto...

E finalmente sei tornata! :-***

notedibordo ha detto...

il conte: sembra incredibile, ma a volte bastano un viottolo di paese e un lampione :-)

mitì: son tornata! Un grande abbraccio a te :-*