10 aprile 2007

Uno, due



(infinitesimi)

Un istante.

(di infinito)

11 commenti:

Rosso ha detto...

Fantastico, sembra quasi un fotomontaggio

notedibordo ha detto...

rosso: chissà da dove sono spuntati, tutti quanti, in un attimo.

Il Conte ha detto...

...secondi, attimi...
la vita è questa!!!
tutto cambia in frazioni di tempo incalcolabili; a volte sono secondi, a volte anni!!!

ciao

notedibordo ha detto...

il conte: la realtà è formidabile, tutto cambia in continuazione, vertiginosamente. Quanto mi affascina - e quanto è misterioso - questo movimento :-)

Daniele Marioli ha detto...

Infinitesimi di infinito....
Ciao Federica!
BEl post, Un'indagine nel profondo..
Ciao!!

notedibordo ha detto...

daniele: grazie! Le cose piccole come un istante mi suscitano anche tenerezza e nostalgia, a volte.

apepam ha detto...

la natura come palcoscenico di vita..
:-)

marchino ha detto...

Eran tutti lì nascosti dietro i bordi della fotografia aspettando il tuo cenno per entrare in scena :)

notedibordo ha detto...

apepam: ... con un palco lungo quanto l'orizzonte e il sipario alto fino al cielo.

marchino: quasi quasi li avrei fatti salire sull'albero, ma niente da fare, l'ho solo immaginato :-)

Fra ha detto...

Un'associazione che isola bene il concetto che assumi, nel titolo e nelle didascalie.
Ha un che di magico pensare le cose come una sequenza, che vivono al di fuori di uno sguardo umano ma che, se quello stesso sguardo si sofferma a osservare, sanno farsi come in questo caso "fotografare".

Attribuiamo significati profondi a ciò che molte volte ci appare scontato: questo è uno di quei casi, a mio parere.

notedibordo ha detto...

fra: è lei, la magia del quotidiano.