14 novembre 2006

Prove di volo


Dal fondo vedo
sì, vedo bene
che il volo è possibile,
ho già le ali.
Sento
leggero
il passo,
che da mezz'aria
risale
scende
si riappropria di terra
e di volti
e di mani.
Con un occhio all'immenso
li ama,
ed è questo il mio senso.

Tag: , , ,

9 commenti:

Fra ha detto...

Non passi più a trovarmi...
Spero di non aver perso una mia lettrice affezionata.

notedibordo ha detto...

fra, il mio passo è lieve... ;-) Complimenti e auguri per il festival!

la rochelle ha detto...

stupenda la replica
all'amico fra.

il tuo passo è lieve
come queste parole d'aria
scritte una sotto l'altra
a rappresentare, sulla pagina,
la linea dei fumi
di un aereo che solca
placido l'orizzonte.

apepam ha detto...

Deve essere bello avere un senso..

notedibordo ha detto...

la rochelle, bentornato tra questi fili... con l'amico fra!

apepam, bello scoprire di averlo... bacio ;-)

Silio D' Aprile ha detto...

non sono smarrito. Ecco una canzonetta dedicata a te', vai da me... Silio

Daniele Marioli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Marioli ha detto...

Ciao! qualche giorno fa ho letto queste parole e osservato la foto, ma ti confesso che non sapevo bene come interpretarle... poco fa però, nel mio vagabondare mentale davanti allo specchio, prima di farmi la barba(scusa ma non sono un gran tipo enigamtico, prendila sul ridere!), dicevo, fissando come uno sconosciuto quella immagine riflessa, ho pensato come è difficile essere se stessi... non chiedermi troppi perchè ma mi è venuto in mente il tuo ultimo post, forse sono fuori binario, ma ho pensato a come alcune persone cercano di esprimere se stessi, o cercano di essere se stessi..
Grazie per la pazienza, ciao!!

notedibordo ha detto...

Grazie daniele, mi confermi nell'idea che lo scrivere sia anche un laboratorio per capire se stessi. A presto!