25 agosto 2006

Imprevisto 21 - Fotografare


La macchina fotografica è uno strumento semplice, anche il più stupido può usarla, la sfida consiste nel creare attraverso di essa quella combinazione tra verità e bellezza chiamata arte. È una ricerca soprattutto spirituale. Cerco verità e bellezza nella trasparenza di una foglia d'autunno, nella forma perfetta di una chiocciola sulla spiaggia, nella curva di una schiena femminile, nella consistenza di un vecchio tronco d'albero e anche in altre sfuggenti forme della realtà. Alcune volte, mentre lavoro su un'immagine nella mia camera oscura, fa la sua comparsa l'anima di una persona, l'emozione di un evento o l'essenza vitale di un oggetto, e allora il cuore mi trabocca di felicità e libero il pianto, non riesco a farne a meno. Sono queste le rivelazioni cui aspira il mio lavoro.
[...] L'essenziale è spesso invisibile; è solo il cuore, e non l'occhio, a poterlo cogliere; ma la macchina fotografica a volte sfiora tracce di quella sostanza.

Isabel Allende, Ritratto in seppia, Feltrinelli, Milano 2005. Titolo dell'opera originale: Retrato en sepia, 2000

Mappa avvistamenti:
Imprevisti

2 commenti:

apepam ha detto...

ciao federica....
son tornata :)
Ti lascio un bacio!
bzzz

notedibordo ha detto...

Ciao cara... Un dolce ronzio anche a te, a presto!